giovedì 17 febbraio 2011

indignata, no.... di più!!!!

L'antefatto, stasera stavo lavando i piatti ascoltando RadioUno, trasmissione Zapping e sento Aldo Forbice che racconta che Benigni questa sera a Sanremo, per un intervento di 1/2 ora ca.sull'Inno di Mameli  percepirà 250.000 €, sono sobbalzata, primo L'Italia e l'Inno sono per me una cosa seria, sacra, poi... lui che si erge a "uomo puro" grande critico della situazione attuale ecc. ecc. ecc, MA SI VERGOGNI!!!!,  proprio oggi un signore che fino a ieri è venuto da noi alla Mensa, mensa solidale, pasto completo a 3€ per persone in difficoltà economica. mi dice "Giovanna fino al mese prossimo non verrò più, ho finito i soldi, mi arrangerò, farò solo 1 pasto al giorno", a me si è stretto il cuore, volevo offrirglielo io, avevo già quasi il borsellino in mano, poi ho pensato che forse diventerebbe insostenibile, se lo faccio per uno a quanti lo dovrei fare, non è che si navighi anche noi nell'oro. Ma questo Benigni che ultimamente ho abbastanza ammirato, ascoltato, vedi le letture della Divina Commedia, si fa pagare una cifra che la maggior parte di noi non vedrà in tutta la vita, che basterebbe per aiutare quante persone in difficoltà, avevano ragione il gentil consorte e il figliolo piccolo a dirmi che era solo una mossa commerciale.
Questa sera sono orripilata, ma si può!, e sto maturando la certezza che chissà quante persone che Predicano, siano in errore, noi che facciamo il nostro dovere tutti i sacrosanti giorni, che cerchiamo di insegnare ai ns. figli la fatica quotidiana, il sudarsi le cose, che ci "stiamo dentro" in stipendi normali, che li dobbiamo far bastare. Posso solo dire ...Vergogna!!!

10 commenti:

  1. MI ASSOCIO!!! se pensi poi che dicono che debba entrare a cavallo a teatro, é davvero inconcepibile! SI VERGOGNI!!

    RispondiElimina
  2. uuuuuuuuuuuu quante volte si è parlato e detto questo nella mia famiglia!!! sono stufa di questa falsa crisi ....è stata architettata ad arte altrimenti tutti tuttissimi saremmo in difficoltà.....basta parole mi restano solo parolacce tante ma tante parolacce

    RispondiElimina
  3. concordo su tutta la linea Gio

    RispondiElimina
  4. Lo so, ma purtroppo in molti prendono i soldi senza far nulla, io spero solo che nel loro intimo facciano delle belle offerte per chi ne ha bisogno!!!!! si spera........

    RispondiElimina
  5. Ciao sono pienamente daccordo con te, è una vera schifezza! Su tutti i fronti, lo spettacolo, la politica, corruzione ovunque ed è tutto un magna magna di soldi alle nostre spalle! Ciao Gisella

    RispondiElimina
  6. Aspettate un attimo prima di indignarvi così, senza riflettere. Il compenso di Benigni sarà alto, ma è più o meno lo stesso compenso che qualunque artista straniero vincitore di Oscar avrebbe chiesto. Leggete queste cifre:
    500.000 € a Hugh Grant; 400.000 € a Travolta, 350.000 a Tyson; 250.000 a Andy Garcia, la medesima cifra a Roberto Benigni.

    Il problema non è certo Benigni, che tra l'altro ha fatto un intervento memorabile sull'Unità d'Italia che vale mille presenze del pur simpatico Andy Garcia.

    RispondiElimina
  7. Condivido pienamente con te Gio... quando ho saputo gli stipendi di tutta questa gente...sopratutto Benigni ... per mezz'ora in tv....il mio pensiero è andato diritto diritto a quelli che non hanno niente... e mi chiese... me è possibili che il mondo sia cosi storto??... cosi ingiusto?... dopo due giorni che ho guardato un po' il festival.... ieri non ho visto neanche un minuto... magari se tutti lasciasimo di guardare la tv... loro sarebbero costretti a non andarci e a non percepire queste cifre... o al meno a chiedersi il perchè la gente ha smesso di seguirli..... bo.... un problema che è sempre stato ed sono sicura ci sarà sempre...

    RispondiElimina
  8. Probabilmente vi sfuggono i meccanismi comerciali della TV, dove va bene spendere anche 5 milioni di euro per Bonolis se si pensa che ciò causerà un profitto di 5.100.000 euro.

    La TV fa molte porcherie ma, lo si voglia o meno, il nostro sistema sociale si regge sulla legge del mercato. E benigni rende ... e in più è uno dei pochi che fa anche cultura. Avete già dimenticato la sua lettura della Divina Commedia? Se poi ieri sera avete perso il suo monologo sullìunità d'Italia vi consiglio di ascolarlo su youtube ... probabilmente vi strapperà qualche lacrima di sincera commozione. E' un grande e i suoi soldi se li è guadagnati tutti .. altro che un banale Bonolis!

    RispondiElimina
  9. Cara Giaga,
    tutti i compensi del mondo dello spettacolo e non solo sono folli, ribadisco Benigni mi piace, ho visto la sua lettura della Divina Commedia, ne ho adirittura comperato qualche dvd, però non sopporto chi mi vuole fare la predica, anch'io tante volte mi ergo a "giudice" sbagliando, ma dalla mia normalità, dal mio stipendio, dalla mia fatica quotidiana, loro parlano, criticano, e poi hanno compensi così. Secondo me non va bene, è vero le cose che lui dice, che altri dicono sono vere, ma loro le vivono sulla loro pelle tutti i giorni...Mah!

    RispondiElimina
  10. Capisco l'indignazione per il compenso, che è altissimo. Non credo però che il problema sia Benigni, ma in genere queste cifre da capogiro: ogni volta che le si sente si ha la sensazione di uno schiaffo in faccia alla povertà, e in un periodo di crisi il rifiuto è ancora più netto. Ma io credo che sia meglio darli a Benigni che ha creato film bellissimi, piuttosto che a tanta gente che dà spettacolo di sè in modo ributtante e finisce oltretutto per essere un modello da imitare. Secondo, l'intervento di Benigni mi è sembrato di alto livello e c'era dietro una preparazione notevole; inoltre ha fatto conoscere a molti italiani i significati reconditi dell'inno: questo mi sembra un bene. Terzo, se voi foste un artista quotato, che cosa fareste quando vi propongono un intervento ben pagato? Io credo che sia fondamentale non tanto quanto si guadagna, ma come si spende. Che cosa verrà fatto di quei soldi? Se venissero usati anche solo in parte per fare del bene o se venissero usati per creare un altro film di alto livello, a me sembrerebbero ben guadagnati e ben spesi.

    RispondiElimina